9 Giugno 2019

Verita bugie & fior d’arancio

Domenica 9 giugno  A VALLEBONA : VERITÁ BUGIE E FIOR D’ARANCIO É tempo di raccolto, é tempo di fior d’arancio : Vallebona é pronta per la quinta  edizione di ‘ Veritá, Bugie e Fior d’Arancio” . Protagonista l’acqua di fior d’arancio amaro, presidio Slow Food del Comune di Vallebona prodotta da ‘La vecchia distilleria’ di Pietro Guglielmi, giovane ragazzo che ha deciso di rimettere in piedi l’attività di famiglia esistente dal 1856.  
Alla manifestazione saranno presenti   anche altri Presidi : il carciofo di Perinaldo e per la prima volta a Vallebona Il Chinotto di Savona e  la Toma Brigasca! Altre eccellenze come lo zafferano di Foa, le marmellate di arance amare, gli oli essenziali, le piante aromatiche, l’Aloe di Torri ed altri prodotti, animeranno  un  profumato mercatino che si snoderà lungo i caratteristici carugi del borgo .
Nel centro della piazzetta  de ‘u fogü’  una pittoresca padella colma di olio bollente friggerà le deliziose bugie: le     donne del paese con le loro mani esperte   ci faranno assistere alla ͚nascita di questo dolce , dalle fasi iniziali della lavorazione -  con la farina messa a cerchio – sino alla cottura .  Nel corso del pomeriggio, nella  suggestiva piazza XX settembre , giovani   chef della Scuola Alberghiera ‘Ruffini Aicardi”,   si cimenteranno in uno show cooking che permetterà al pubblico di partecipare e scoprire i segreti nella realizzazione dei piatti aromatizzati all’acqua di fior d’arancio.
La   ‘Loggia dell’aria’-  le arcate soprastanti la piazza – ospiterà  libri ed I loro autori – , mentre la saletta  ‘boteguita’ sarà luogo di proiezioni di slide, immagini e filmati sui prodotti della nostra terra.
All’ora del tramonto un aperitivo inedito realizzato appositamente per la manifestazione , concluderà la giornata di festa. Un’occasione    per conoscere meglio una porzione di entroterra ligure che parla di mani e    che profuma di farina  uova e agrumi. 
Vallebona é inoltre Comune Capofila della Community l’Arco del Benessere ed insieme agli altri comuni del ponente incentiva tutte quelle attività che hanno come obiettivo il valore dello sport, del benessere, del buon vivere e buon cibo.